Aranciata Fanta Italiana dalla Nascita? È un’altra presa in giro della pubblicità per spingervi a comprare: la Fanta è nata nella Germania Nazista!!

.

.

Fanta

.

.

 

SEGUITECI SULLA PAGINA FACEBOOK Curiosity

.

.

 

Aranciata Fanta Italiana dalla Nascita? È un’altra presa in giro della pubblicità per spingervi a comprare: la Fanta è nata nella Germania Nazista!!

 

 

 

E’ un prodotto Italiano dalla nascita? Allora lo compriamo!

Questo vuole farvi intendere la pubblicità.

Premesso che è un prodotto a tutti gli effetti Americano, della Coca Cola, e peraltro fa malissimo come tutte le bibitacce gassate (un goccio di succo di frutta, conservanti, coloranti ed altre schifezze chimiche per dargli sapore e soprattutto tanto, tanto, tantissimo zucchero), non è affatto nato in Italia bensì nella Germania Nazista. In Italia (a Napoli) è solo stata perfezionata la formula.

 

BREVE STORIA DELLA FANTA

FANTA è la seconda bibita venduta in gran parte dell’Africa, dietro solo alla Coca-Cola.Europei e latino-americani amano la fanta quasi come la coca-cola. Negli Stati Uniti, è solo in ottava posizione. Perché la Fanta è molto più popolare all’estero che negli Stati Uniti?

pepsi-cokeMARKETING E STORIA.Sia la Coca-Cola che la Pepsi hanno debuttato negli Stati Uniti verso la fine del 20 ° secolo.L’ Arancione Fanta, che la società Coca-Cola ha introdotto in Europa nel 1955, non è diventato disponibile negli Stati Uniti solo fino al 1960, perché i dirigenti della società temevano che avrebbe minato la forte posizione del loro cola ammiraglia.La Fanta zoppicando con poco supporto di marketing e con vendite basse ha vissuto fino alla metà degli anni 80, quando la Coca-Cola l’ha tolta definitivamente dal mervato americano . (È rimasta disponibile in regioni con popolazioni immigrate numerose , dove le famiglie erano abituate a bere la frizzante arancione, bevanda dei loro paesi di nascita.) E ‘stata nuovamente immessa sul mercato USA nel 2001, dopo una relativamente forte campagna di marketing il volume di vendite trascurabili nel 1990, è salito esponenzialmente fino a posizionare la bevanda nella Top 10 delle frizzanti USA.

FANTA TEDESCAL’ORIGINALE FANTA ERA UN PRODOTTO NAZISTA.Quando con Pearl Harbor il flusso di sciroppo di Coca-Cola si è interrotto per gli imbottigliatori tedeschi, il capo della Coca-Cola tedesco Max Keith, che sfoggiava un paio di baffetti in stile Hitler festeggiando il 50 ° compleanno del Führer, in azienda ha formulato un’alternativa. Ha mescolato insieme una combinazione di feccia, avanzi di produzione del formaggio, resti fibrosi di mele che erano stati premuti per il sidro, e qualunque surplus di frutta che poteva acquisire dall’Italia. Ha addolcito la bibita con saccarina chiamandola Fanta, ovvero la parola tedesca per fantasia o immaginazione. Ha venduto bene, soprattutto una volta che il cibo cominciò a scarseggiare e gli acquirenti del popolo hanno iniziato ad usare Fanta come base di zuppa. Quando la capogruppo internazionale si è riunita con la sua filiale tedesca dopo la fine della guerra, ha interrotto la produzione della Fanta.Dieci anni dopo, la Coca-Cola ha affrontato una crisi. Pepsi aveva iniziato ad introdurre diverse nuove bevande nel 1950, ma a parte la Fanta anomala, Coca-Cola aveva sempre e solo venduto un prodotto la scura cola. Per competere meglio, l’azienda ha fatto rivivere il nome Fanta nel 1955 e ha commercializzato la nuova ricetta arancioneola in tutta Europa.

Precedente ATTENZIONE - L’hamburger non si cucina come una bistecca. I gravissimi pericoli della cottura al sangue !! Successivo La mappa delle 44 zone d’Italia più inquinate e a rischio tumori