Lavarsi i denti: 13 errori comuni da evitare assolutamente

.

.

zzz

.

.

.

seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity

.

.

Lavarsi i denti: 13 errori comuni da evitare assolutamente

 

Lavarsi i denti: siamo sicuri che lo stiamo facendo nel modo giusto? Quella di lavarsi i denti è un’attività che svolgiamo più volte al giorno, in maniera quasi automatica. Molti di noi, però, commettono errori che possono rovinare lo smalto senza nemmeno accorgersene. Eccone alcuni.

Errore n.1: spazzolare troppo velocemente

È mattina, siete in ritardo e dovete uscire dalla porta il prima possibile. Vi rimane solo lavarvi i denti. Ecco allora che iniziate a spazzolare velocemente e in maniera poco accurata. Errore! Dovete prendervi il tempo sufficiente per lavare accuratamente i vostri denti. La maggior parte dei dentisti, infatti, suggeriscono che il tempo di spazzolatura deve essere di 2-3 minuti. Non nanosecondi!

Errore n.2: usare troppa violenza

Anche se il vostro obiettivo è quello di effettuare una pulizia approfondita, usare troppa forza mentre vi lavate i denti è un errore molto comune. Farlo, infatti, può danneggiare le gengive e intaccare lo smalto, peggiorando la salute del cavo orale. Una bocca piena di piccoli tagli, infatti, può consentire ai batteri nocivi di annidarsi con più facilità.

Errore n.3: non spazzolare i denti abbastanza spesso

No. Lavarsi i denti una sola volta al giorno non basta! Anche se siete spesso fuori casa. Idealmente, dovremmo spazzolarci i denti la mattina, la sera prima di andare a dormire e dopo i pasti. Questo ci aiuta a mantenere la bocca fresca, pulita e a mandar via la placca.

Errore n.4: scegliere le setole sbagliate

Scegliere bene le setole del nostro spazzolino da denti è importantissimo per la salute del cavo orale. E non è vero quando si dice che: “le setole dure sono le migliori”. Preferite delle setole più morbide, applicando una pressione moderata mentre vi lavate i denti.

Errore n.5: usare spazzolini troppo vecchi

Rimandiamo sempre quando è giunto il momento di cambiare uno spazzolino dalle setole spelacchiate…Sbagliato! Ricordate di cambiarlo quando è giunto il momento opportuno, per evitare, poi, di dover andare una volta in più dal dentista!

Errore n.6: questione di angoli

Molte persone si lavano i denti tenendo lo spazzolino con un angolo perpendicolare ai denti. Questo può causare l’usura eccessiva dello smalto dei denti, provocando delle lesioni in cui i batteri possono moltiplicarsi.

Cercate di posizionare lo spazzolino con un angolo di 45 gradi, spazzando via placca e detriti di cibo lontano piuttosto che appoggiare completamente le setole sui denti.

Errore n.7: sbagliare verso

Lavarsi i denti muovendo lo spazzolino orizzontalmente o verticalmente non è la soluzione migliore. Meglio adottare un movimento circolare mentre ci laviamo i denti, per evitare che gesti ripetitivi, magari effettuati con eccessiva forza, erodano lo smalto in punti specifici, creando lesioni. I movimenti circolari, invece, consentono di coprire una maggiore superficie dei denti, preservandone lo smalto.

Errore n.8: utilizzare dentifrici aggressivi

State lontano da quei dentifrici che promettono un’eccellente azione sbiancante/brillantante! Alcuni ingredienti in essi contenuti possono essere troppo aggressivi, corrodendo lo smalto e portando a un aumento di sensibilità delle gengive. In alternativa potete utilizzare l’autoproduzione, con ingredienti sicuri e naturali.

Errore n.9: trascurare la lingua

Anche la lingua è importante. La sua superficie non è liscia e può essere un buon posto per nascondere i batteri, causando alitosi e mettendo a rischio la salute del vostro cavo orale. Risciacquare la bocca non è sufficiente per rimuovere i batteri: ecco perché spazzolare anche la lingua. Ovviamente, non siate troppo energici: creereste delle lesioni sulla superficie.

Errore n.10: non usare il filo interdentale

L’uso del filo interdentale è un’abitudine essenziale per la salute dei vostri denti e delle gengive. Va adoperato almeno una volta al giorno per rimuovere la placca dalle zone tra i denti dove lo spazzolino non può arrivare.

Errore n.11: mangiare cibi troppo acidi

Questi cibi vanno consumati con moderazione perché possono contribuire all’erosione dello smalto dentale. Prestate attenzione a ciò che mangiate e bevete e cercate di bilanciare cibi acidi e bevande con quelli alcalini o più equilibrati.

Errore n.12: spazzolare i denti subito dopo aver mangiato

Questo vale soprattutto dopo aver preso il caffè o aver consumato cibi acidi. È infatti meglio aspettare almeno 30 minuti dalla fine del pasto prima di lavarsi i denti. Cibi e bevande acide, infatti, indeboliscono lo smalto dei denti. Per questo,prima di lavarli, è necessario aspettare che si ripristini il Ph naturale della bocca.

Errore n.13: spazzolare solo i denti davanti

I denti posteriori non vanno trascurati. La placca, infatti, si accumula anche nella parte posteriore dei denti, pertanto è fondamentale spazzolarli per bene tutti, raggiungendo ogni angolo.

 

 

fonte: http://ambientebio.it/lavarsi-i-denti-13-errori-comuni-da-evitare-assolutamente/

Precedente Acqua di riso per avere capelli e pelle splendidi Successivo Siete stanchi? Dimenticate il caffè! Un bicchiere di succo d’arancia è più efficace